Go to Top

La struttura è divisa funzionalmente in "nuclei" che accolgono tra i 13 e 20 Ospiti. Ogni nucleo fa riferimento a un Medico al quale competono l'attività diagnostica (visite, prescrizioni di accertamenti clinici e indagini strumentali), prescrizioni terapeutiche e la prescrizione degli interventi riabilitativi; è inoltre compito del Medico di nucleo coordinare l'intera équipe assistenziale che coinvolge tutte le altre figure professionali presenti nella Struttura.

La Coordinatrice del servizio infermieristico, coadiuvata dalla Capo ASA, organizza il lavoro del personale infermieristico ed ausiliario, tiene i rapporti con tutti gli altri servizi di cui la RSA si avvale (cucina, pulizie, lavanderia/guardaroba, amministrativo, animazione, manutenzione).
Gli infermieri ed il personale ausiliario, assegnato stabilmente ad ogni piano, lavorano insieme per garantire all'Ospite tutta l'assistenza di cui ha bisogno, finalizzata non solo a soddisfare i bisogni primari (alimentazione, igiene, mobilizzazione), ma anche alla conservazione e/o al recupero della massima autonomia funzionale e relazionale possibile.
Tale approccio riabilitativo si compie anche con la collaborazione di un Medico Fisiatra e di un Medico Psichiatra.

L'assistenza medica presso la Struttura è garantita per tutte le 24 ore, in parte con fasce di presenza attiva ed in parte con il ricorso al servizio di pronta disponibilità.
Le altre figure professionali che operano nella RSA sono rappresentate da 4 fra Terapisti della Riabilitazione e massofisioterapisti, 3 Animatrici, 8 Infermieri professionali e circa 50 unità di personale ausiliario con qualifica di Operatore Socio Sanitario o Ausiliario Socio Assistenziale.

Importante e numerosa risulta inoltre essere la presenza di Volontari che coadiuvano le Animatrici nella loro attività (organizzazione di eventi, gite, giochi, spettacoli etc ..).

Un cospicuo gruppo di volontari provvedono ad accompagnare gli Ospiti presso strutture/enti esterni per visite mediche, accertamenti clinici o commissioni varie, utilizzando quando possibile, il pulmino attrezzato per il trasporto dei disabili, di proprietà della ONLUS.